Cos’è lo spermiogramma?

Lo spermiogramma è un esame di laboratorio dettagliato dell’eiaculato maschile. Tale esame permette di controllare la qualità dello sperma e la fertilità dell’uomo.

Dopo una vasectomia (o sterilizzazione dell’uomo) si esegue anche uno spermiogramma, che serve ad assicurarsi che non si siano più spermatozoi nell’eiaculato e quindi se la procedura ha avuto successo.

La procedura per ottenere uno spermiogramma è indolore e senza effetti collaterali. L’unica cosa che l’uomo deve fare è consegnare il suo seme al laboratorio. Successivamente l’analisi determinerà se [1]:

  • Ci sono troppo pochi spermatozoi nell’eiaculato (oligozoospermia)
  • Gli spermatozoi sono troppo poco mobili (astenozoospermia)
  • C’è una malformazione dello sperma (teratozoospermia)

Inoltre, vengono valutati anche i seguenti criteri dell’eiaculato:

  • Valore pH
  • Caratteristiche come l’odore e il colore
  • Anticorpi dello sperma (test MAR)
  • Colonizzazione batterica
  • Contenuto di zucchero
  • Viscosità

I costi

Lo spermiogramma può essere effettuato presso strutture pubbliche e perciò sarà necessario pagare il ticket, salvo in caso di esenzione. Presso strutture private, lo spermiogramma ha un costo che varia dai 100 ai 150 euro.

Il procedimento

Per ottenere un risultato significativo dello spermiogramma, si raccomanda di astenersi da rapporti sessuali e masturbazione quattro o cinque giorni prima della raccolta del seme. Tuttavia, l’astinenza non dovrebbe durare più di sette giorni, perché anche se aumenta il numero di spermatozoi nell’eiaculato, la loro motilità si deteriora a partire dal settimo giorno.

Il giorno dello spermiogramma, l’uomo dovrà masturbarsi al fine di ottenere un campione di seme. È importante seguire scrupolosamente tutte le istruzioni del medico, come lavarsi accuratamente le mani e il pene prima della masturbazione e utilizzare un vaso sterile per l’eiaculazione. Il campione deve essere molto fresco e non più vecchio di mezz’ora [2].

Non appena il campione di sperma è stato consegnato al laboratorio, inizia l’esame vero e proprio.  Prima di tutto, viene testata la liquefazione e il volume dell’eiaculato [3]. Se non corrispondono alla norma, questi possono essere i primi segni dell’incapacità dell’uomo di concepire.

Poi inizia l’analisi al microscopio, in cui vengono testati il numero, la mobilità e la forma degli spermatozoi, insieme ad altri parametri. Prima di ottenere il risultato, possono essere necessari da uno a sette giorni a seconda del laboratorio.

Se il risultato è negativo, non fatevi prendere dal panico: la qualità dello sperma varia settimanalmente e rivela persino lo stato di salute dell’uomo il giorno dell’esame. Pertanto, il test può essere ripetuto con sperma fresco circa otto o dodici settimane dopo [4].

I valori

Il risultato dello spermiogramma mostra se il paziente è completamente, parzialmente o per nulla fertile. Tale valore fornisce pertanto una risposta certa alla coppia. Nel 2010 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato le linee guida per l’esecuzione professionale di un’analisi dello sperma [4], che garantisce uno standard valido in tutto il mondo. La seguente tabella elenca i valori standard generali di uno spermiogramma che vengono utilizzati per la valutazione del seme [4]:

Valori normali dello spermiogramma:

  • Volume in ml: Almeno 1,5 ml
  • Numero totale di spermatozoi: Almeno 39 mln
  • Percentuale di spermatozoi vivi: Almeno 58%
  • Spermatozoi per ml: Almeno 15 mln
  • Valore pH: Compreso tra 7 e 8
  • Percentuale Permatozoi con forma normale: Almeno 4%
  • Numero dei globuli bianchi: Meno di 1 mln per ml
  • Tempo di fluidificazione: Compreso tra 30 e 60 minuti
  • MAR-test: Percentuale di spermatozoi con particelle adese < 50%

Se i risultati dello spermiogramma sono negativi anche dopo ripetuti tentativi, si possono effettuare ulteriori test. Per esempio, potrebbe essere utile un esame ecografico dei testicoli e della prostata dell’uomo, nonché un esame del sangue o degli ormoni. Dopo l’analisi dello spermiogramma possono essere effettuate varie diagnosi, tra le quali troviamo le seguenti:

  • Sindrome di Oligo-Asteno-Teratozoospermia (Sindrome di OAT): cambiamento patologico nella qualità dello sperma. Questo si verifica quando gli spermatozoi nell’eiaculato sono troppo pochi, troppo immobili e malformati.
  • Azoospermia: nell’eiaculato non si trova alcuno spermatozoo.
  • Aspermia: si verifica quando non è possibile ottenere l’eiaculato.
  • Parvesemia: il volume dell’eiaculato è inferiore allo standard OMS (min. 1,5 ml).

Cosa si può fare per migliorare la qualità dello sperma?

Passiamo ora alle buone notizie. A differenza delle donne, che nascono con un numero limitato di ovuli, gli uomini producono costantemente nuovo sperma. Quindi lo spermiogramma è più o meno un’istantanea del seme.

Come spesso accade, anche in questo caso un cambiamento dello stile di vita può fare la differenza. Per esempio, una dieta sana ed equilibrata e un sufficiente apporto di vitamine (zinco, vitamina C, selenio) sono senza dubbio fondamentali. Anche lo sport e l’esercizio fisico sono molto importanti, perché aumentano i livelli di testosterone, essenziali per la produzione di sperma. Infatti, gli uomini in sovrappeso presentato una carenza di testosterone, che può seriamente compromettere la qualità del loro seme [5].

Si raccomanda inoltre di evitare o almeno di ridurre il consumo dei soliti colpevoli come alcol, nicotina e steroidi anabolizzanti [6].

Inoltre, anche i sedili riscaldati in macchina, la biancheria intima troppo stretta e altri fattori che possono portare al surriscaldamento dello sperma dovrebbero essere evitati, quando possibile. Non per niente i testicoli sono fuori dal corpo: la temperatura corporea risulterebbe troppo calda per loro. Ecco che ancora una volta la natura ha pensato a tutto!

Altri fattori che possono influenzare lo sperma sono lo stress e la “pressione della fertilità” che spesso accompagna le coppie con un desiderio insoddisfatto di avere figli. Anche se non è sempre facile, si dovrebbe cercare di ridurre al minimo tale stress e preoccupazioni: non aiutano nessuno e possono solo portare ad ulteriori problemi.

Per saperne di più sulla connessione tra fertilità e fattori psicologici, cliccate qui.‍

Nessuno può garantire che queste misure funzionino in ogni singolo caso, ma vale la pensa considerarle. Anche se non sempre aiutano a soddisfare una mancata gravidanza, stai sicuramente facendo un favore alla tua salute e a te stesso.

Qui potete saperne di più sulle possibilità di inseminazione artificiale in Germania, nella Repubblica Ceca o in Spagna.

Il nostro processo

  • Rispondi alle prime domande nel form online per prenotare un appuntamento. In questo modo possiamo rispondere meglio alle tue esigenze in conversazione.

  • Troveremo il miglior referente per il tuo caso specifico. Concedi 20 minuti per la consultazione.

  • Ti presenteremo il centro di fertilità che fa per te dalla nostra rete, prenderemo un appuntamento e ti accompagneremo fino a quando non avrai esaudito il tuo desiderio di avere figli.

Parla con noi

Fonti:

1. DocCheck Flexikon, 2017. Spermiogramma. https://flexikon.doccheck.com/de/Spermiogramm#Untersuchte_Merkmale2
2. Breitbach, E., 2019. https://www.wunschkinder.net/theorie/diagnostik-der-sterilitaet/diagnostik-beim-mann/#untersuchung-des-ejakulats-spermiogramm
3. Manski, D., 2019. Spermiogramma (Analisi dell‘eiaculato): Attuazione e Valutazione.  https://www.urologielehrbuch.de/spermiogramm.html
4. Centro federale per l’educazione sanitaria, 2017. Il test del seme: Sono fertile? https://www.familienplanung.de/kinderwunsch/diagnostik/untersuchungen-mann/der-samentest/
5. Wu, F., et al. (2008, Jul). Hypothalamic-pituitary-testicular axis disruptions in older men are differentially linked to age and modifiable risk factors: the European Male Aging Study. J Clin Endocrinol Metab , 93 (7), pp. 2737-45
6. Wintermantel, B., o.D. – https://www.eltern.de/kinderwunsch/fruchtbarkeit/kinderwunsch-was-kann-er-tun.html