Procedura

Come funziona l’inseminazione artificiale?

Trattamento ormonale (durata: circa 9-11 giorni)

Durante un ciclo mestruale naturale, nel corpo femminile viene solitamente prodotto un singolo uovo, che può essere fecondato dallo sperma maschile dopo l’ovulazione.

Tuttavia, per aumentare la probabilità di gravidanza con la fecondazione in vitro, la donna deve spesso sottoporsi a terapia ormonale. Assumendo determinati ormoni, viene prima stimolata la maturazione di diversi ovociti e poi, circa nove-undici giorni dopo l’inizio della stimolazione, viene avviata l’ovulazione (o ovulazione).

Puntura

Nella fase successiva, le cellule uovo fertilizzabili vengono rimosse con l’aiuto di un ago sottile (puntura). Per evitare possibili dolori e rischi, la donna viene spesso posta sotto un breve anestetico o in un sonno crepuscolare. Un effetto collaterale che può verificarsi è il facile sanguinamento. Ma niente panico, è del tutto normale!

Fecondazione in laboratorio

In questa fase avviene la fecondazione vera e propria. Come accennato in precedenza, il processo è diverso per entrambi i metodi e dipende dalla qualità dello sperma quale metodo è il migliore per la coppia.

Fecondazione IVF

Dopo la puntura, gli ovociti femminili vengono posti con lo sperma maschile in una provetta, dove nel migliore dei casi possono ritrovarsi indipendentemente. Da qui il termine “fertilizzazione in provetta”.

L’effettivo processo di fecondazione avviene quindi come nel corpo del partner [2]. Le possibilità di gravidanza dopo la fecondazione in vitro sono di circa il 15-20% per ciclo di trattamento.

Fecondazione in ICSI

Il metodo ICSI offre una migliore possibilità di avere un figlio proprio per tutte le coppie i cui mariti soffrono di un disturbo della fertilità. Questo metodo è il migliore quando…

ci sono spermatozoi insufficienti nell’eiaculato dell’uomo
gli spermatozoi sono troppo immobili ed è improbabile che riescano a raggiungere l’uovo da soli.

In questo caso, il medico utilizza una micropipetta per iniettare singoli spermatozoi negli ovociti femminili ottenuti. La fecondazione avviene sotto un apposito microscopio e può quindi essere rigorosamente controllata. Se il processo ha successo, gli ovociti fecondati possono essere trasferiti nel corpo della donna tra due e sei giorni dopo la puntura.

 

Possibilità di successo

Quali sono le possibilità di successo?

Questo è probabilmente il problema più importante che preoccupa molte persone che sono inconsapevolmente senza figli. Secondo il Centro federale per l’educazione sanitaria, il tasso di natalità per FIV e ICSI è di circa il 15-20% per ciclo di trattamento. In tutta la Germania, il 20,3% di tutta la fecondazione in vitro e il 19,5% di tutti gli interventi ICSI si sono conclusi con nascite di successo nel 2016. Dopo un criotrasferimento (trasferimento dell’ovulo fecondato congelato o dello sperma congelato) è ancora possibile avere un proprio figlio, ma la probabilità scende al 17,7%.

>> Puoi saperne di più sul criotrasferimento e il social congelamento qui.

Tuttavia, si dovrebbe tenere presente che i valori di cui sopra sono intesi solo come guida e variano da situazione a situazione. Tra l’altro, l’età della donna è determinante per il successo dei due trattamenti. La probabilità di gravidanza fino a 30 anni è superiore al 40% per trasferimento di embrioni, mentre dall’età di 43 anni è solo del 15%.

Ed ecco un’altra statistica utile: poiché il trattamento della fertilità è solitamente associato a un elevato onere emotivo e finanziario, molti pazienti abbandonano prematuramente. Tuttavia, gli ultimi studi danno speranza! Secondo il registro tedesco della fecondazione in vitro, la probabilità di gravidanza aumenta dopo diversi cicli di trattamento. È del 30% dopo un tentativo, del 61% dopo il terzo e aumenta al 79% dopo il quarto ciclo di trasferimento.

Costi

Quanto costa una FIV/ICSI?

I costi del trattamento della fertilità sono elevati e possono arrivare fino a € 4.000 per IVF e fino a € 5.000 per ciclo di trattamento ICSI. E se consideri che molte coppie hanno bisogno di più tentativi contemporaneamente, devono scavare a fondo nelle loro tasche. Ma se vivi in ​​Germania e sei legalmente assicurato, condividi i costi con la tua compagnia di assicurazione sanitaria al 50% e per un massimo di tre tentativi di trattamento IVF o ICSI.

Tuttavia, le assicurazioni sanitarie obbligatorie partecipano solo a determinate condizioni. Questi sono:

L’inseminazione artificiale deve essere necessaria e verificabile dal punto di vista medico.
La coppia deve essere sposata.

Possono essere utilizzati solo sperma e ovociti di entrambi i coniugi.

L’età dei partner deve essere compresa tra i 25 ei 40 anni per la donna e tra i 25 ei 50 anni per l’uomo.

Le compagnie di assicurazione sanitaria private hanno condizioni diverse e dovrebbero essere chiarite individualmente.

Rischi

Quali sono i rischi?

Come con qualsiasi intervento medico, il trattamento della fertilità può portare a complicazioni fisiche ed emotive. Pertanto, il primo passo dovrebbe sempre consistere in una consulenza dettagliata e nel valutare tutti i vantaggi e gli svantaggi.

Rischi della terapia ormonale

La terapia ormonale può essere stressante sia mentalmente che fisicamente. In alcuni casi può verificarsi la cosiddetta iperstimolazione, in cui le ovaie “reagiscono in modo eccessivo” al trattamento, diventano grandi e producono troppi ormoni. Può anche portare a ritenzione idrica nella zona addominale ed essere accompagnata da sindromi come nausea, mancanza di respiro e tensione.

Gravidanze multiple

Il trasferimento di più embrioni in FIV e ICSI può anche portare a gravidanze multiple e può essere più dannoso per la salute della donna. Secondo il registro tedesco della fecondazione in vitro, la probabilità di portare a termine due gemelli è del 21,1% e dello 0,5% per una gravidanza tripla. Pertanto, la Germania è ben al di sopra degli altri paesi europei.

Fatica

Gli oneri psicologici e finanziari sono anche altri aspetti importanti che non dovrebbero assolutamente essere trascurati.

L’embrione si impianta? Come sta andando la gravidanza? C’è il rischio di aborto spontaneo? L’incertezza dopo il trasferimento dell’embrione può comprensibilmente mettere a dura prova la coppia e causare un vero e proprio ottovolante emotivo. Non c’è da stupirsi, perché spesso tutte le speranze sono riposte sul trattamento!

Inoltre, lo stile di vita, la routine quotidiana e persino la vita sessuale devono essere drasticamente modificati e adattati al piano di trattamento.

Per alleviare questa fase snervante può avere senso ricorrere ad un aiuto professionale e farsi accompagnare dal trattamento da uno psicologo.

Conclusione

Sommario

In sintesi: la decisione a favore o contro l’inseminazione artificiale è come una bilancia. Su una tavola ci sono incertezze e sfide che possono sorgere: costi, salute ed oneri emotivi. Dall’altra parte c’è il desiderio di un figlio tutto suo. Quale dei lati predomina è molto individuale e dipende interamente dalle possibilità dei potenziali genitori.

È importante notare che un tale passo che cambia la vita non dovrebbe essere guidato solo dalle emozioni. Fortunatamente, viviamo in un’epoca in cui, con l’aiuto di dati e test medici, possiamo prendere una decisione informata.

Prenditi il ​​tempo necessario per trovare uno specialista su cui puoi fare affidamento. Un buon medico sarà al tuo fianco con tutte le informazioni possibili e ti accompagnerà in questa fase cruciale della vita. Lavoriamo con le migliori cliniche in Europa e siamo felici di consigliarvi!

 

Qui puoi scoprire di più sulle possibilità di inseminazione artificiale in Germania, Repubblica Ceca, Polonia o Spagna.