Definizione

Cos’è l’inseminazione intrauterina?

Nel trasferimento dello sperma (inseminazione intrauterina), gli spermatozoi elaborati vengono trasferiti direttamente nell’utero tramite un catetere durante i giorni fertili di una donna. Questo metodo viene spesso utilizzato quando il partner ha troppo poco o troppo poco sperma (analisi ristretta dello sperma). Questo processo è considerato meno stressante per le donne, nonostante la precedente terapia ormonale, che nella maggior parte dei casi serve a promuovere la maturazione di diverse cellule uovo. L’inseminazione omologa viene utilizzata quando viene utilizzato lo sperma del partner o l’inseminazione eterologa quando viene utilizzato lo sperma di un donatore.

Processi

Come funziona l’inseminazione?

Lo scopo dell’inseminazione è di trasportare il maggior numero possibile di spermatozoi potenti all’ovulo della donna, idealmente al momento giusto, quando l’ovulo è maturo. Per questo motivo il trattamento è quasi sempre preceduto dalla stimolazione ormonale delle ovaie.

Per la stimolazione vengono somministrati farmaci a seconda della situazione iniziale, che possono compensare uno squilibrio ormonale. Perché solo quando è maturato almeno un follicolo (follicolo) l’inseminazione può avvenire dopo che l’ovulazione è stata innescata in anticipo.

Gli spermatozoi preparati vengono trasferiti direttamente nell’utero con l’aiuto di un catetere dopo che la donna ha ovulato. La fecondazione, cioè l’unione di ovociti e spermatozoi, avviene direttamente nella tuba di Falloppio.

Successo

Quali sono le possibilità di successo?

L’età è rilevante per le possibilità di successo di entrambi i trattamenti. Più una donna invecchia, meno uova ha e meno fertile è. La riserva di ovuli viene misurata con l’indicatore AMH (ormone antimulleriano) e gli ormoni FSH e LH. Migliore è la riserva ovarica, maggiori sono le possibilità di successo del trattamento.

Le donne di età inferiore ai 35 anni hanno una probabilità del 10-15% di concepire in un unico ciclo di inseminazione.

La percentuale di successo è inferiore se si soffre di ostruzione delle tube di Falloppio, endometriosi o infertilità da più di 3 anni.

Rischi

Quali sono i rischi?

L’effettivo trasferimento del seme è relativamente semplice e indolore. Tuttavia, il precedente trattamento ormonale può essere stressante per il corpo ed è associato a rischi per la salute. Molto raramente può portare alla cosiddetta sindrome da sovrastimolazione, una “reazione eccessiva” dell’organismo della persona trattata ai preparati ormonali. Questo può portare a dolore addominale, nausea, sensazione di tensione nell’addome e mancanza di respiro.

La stimolazione ormonale può anche far maturare diversi follicoli. Ciò aumenta la probabilità di una gravidanza multipla. Questo è molto più impegnativo dal punto di vista fisico per le donne incinte. Anche il rischio di parto prematuro e parto prematuro aumenta con le nascite multiple.

Il nostro processo

  • Rispondi alle prime domande nel form online per prenotare un appuntamento. In questo modo possiamo rispondere meglio alle tue esigenze in conversazione.

  • Troveremo il miglior referente per il tuo caso specifico. Concedi 20 minuti per la consultazione.

  • Ti presenteremo il centro di fertilità che fa per te dalla nostra rete, prenderemo un appuntamento e ti accompagneremo fino a quando non avrai esaudito il tuo desiderio di avere figli.

Parla con noi